Home   -   Sitemap

Denaro contante, titoli al portatore, assegni e ...

Sei in: - Home - Novità - Denaro contante, titoli al portatore, assegni e libretti al portatore

Denaro contante, titoli al portatore, assegni e libretti al portatore

 STEP 1 Inserisci Contenuti Testuali 	STEP 2 Inserisci Immagine Testata Area 	STEP 3 Inserisci Allegati 	STEP 4 Foto Gallery  Titolo Pagina  Denaro contante, titoli al portatore, assegni e libretti al portatore

Bellegra 28/12/2011

AVVISO ALLA CLIENTELA

Si informa la spettabile clientela che, con la conversione in legge del Decreto Legge n. 201 del 06 dicembre 2011 (G.U. 06/12/2011 n. 284) “Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici”, sono state apportate modifiche alle disposizioni circa l’utilizzo di denaro contante, titoli al portatore, assegni e libretti al portatore di cui all’articolo 49 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 2311.

Nello specifico, il limite dei 12.500 euro di cui ai commi 1, 5, 8, 12 e 13, è stato sostituito dalla nuova soglia di 1.000 euro.

Pertanto, a partire dal 06 dicembre 2011 è vietato il trasferimento di denaro contante o di libretti di deposito bancari o postali al portatore o di titoli al portatore in euro o in valuta estera, effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi quando il valore dell’operazione, anche frazionata, è complessivamente pari o superiore a 1.000 euro.

Inoltre, a decorrere da tale data devono recare la clausola di non trasferibilità, oltre l’indicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario, tutti gli assegni bancari, postali e circolari d’importo pari o superiori a 1.000 euro.

Per quanto concerne la possibilità per il cliente di richiedere per iscritto il rilascio, in forma libera, di assegni circolari e di moduli di assegni bancari, da utilizzarsi in detta forma libera, il limite di importo entro cui possono essere richiesti tali assegni è ora di 1.000 euro (vale a dire fino a 999,99 euro), ed il loro trasferimento mediante girata non è più subordinato all’apposizione del codice fiscale del girante a pena di nullità della girata.

Il saldo dei libretti di deposito bancari o postali al portatore deve essere inferiore alla nuova soglia dei 1.000 euro.

Per quanto concerne i libretti di deposito bancari o postali al portatore con saldo pari o superiore a 1.000 euro, devono essere estinti dal portatore ovvero il loro saldo deve essere ridotto a una somma inferiore al predetto importo entro il 31 marzo 2012.

1 In Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 290, S.O. n. 268 del 14 dicembre 2007.

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI BELLEGRA SOCIETA’ COOPERATIVA – C.C.I.A.A. ROMA REC 218052 – C.F. 01041710581



Download